Aviazione Leggera On Line
Aviazione Leggera On Line
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Aviazione Leggera On Line
 MOTORI, ELICHE E AFFINI
 motori stellari
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

n/a
deleted

115 Messaggi

Inviato il il 19/06/2006 :  07:35:40  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Secondo voi è fattibile, a livello di costi, adattare un vecchio motore aeronautico poco potente a un ulm? io pensavo ai vecchi salmson,oppure ai kinner, perchè sono affascinato dai motori stellari e vorrei montarne uno sull'ulm che sto per cominciare a costruire.
E secondo voi si potrebbe riuscire a montare un rotec su un ulm o è troppo pesante? E cosa ne pensate di questo:
http://www.hciaviation.com/prod-r220-a.shtml
http://www.hciaviation.com/prod-r180-a.shtml
per voi è meglio il 5 o il 7 cilindri hci?
grazie

crono33
Advanced Member

Switzerland
10079 Messaggi

Inviato il 19/06/2006 :  11:47:08  Guarda il profilo di  Invia a crono33 un messaggio ICQ  Rispondi Citando
bisogna che definisci i requisiti e la missione tipo di questo aereo.
se i requisiti sono che assomigli a un antiquato aereo della prima guerra mondiale, e la missione sia stare in hangar a prendere polvere, allora ti direi di andare avanti col progetto :-D


scherzi a parte, i motori stellari hanno certamente i loro vantaggi, specialmente per quel che riguarda una relativa semplicita' costruttiva e il packaging.

nel range di potenza che interessa noi pero', intorno ai 100cv, i motori stellari hanno poca ragione di esistere. 5 o 7 cilindri per 100 cavalli sono una inutile complicazione.

nella fattispecie, questi motori dei link che hai postato sono i soliti prototipi, poco sviluppati e pochissimo collaudati, venduti in poche decine di esemplari o anche meno, e che non possono certo promettere affidabilita' e semplicita' di operazione, per non parlare dello scarsissimo valore commerciale di un mezzo con un tale motore, o del fatto che in 10 anni sia ancora possibile ottenere assistenza o ricambi. stessa cosa vale per il rotec. a parte le considerazioni di peso e potenza, quanti rotec sono stati venduti? assistenza? ricambi? ho dato un occhiata sul sito. niente prezzi o tempi di consegna. i motori vengono prodotti in piccole serie... insomma, poco piu di un prototipo. con tutto il rispetto che ho per l'ingegneria australiana, e' veramente un prototipo quello che vuoi davanti alla tua parafiamma e al quale attacchi la tua vita? senza contare che questi motori comunque costano abbastanza...

inoltre credo che dovresti prima identificare il motore che vuoi usare, e poi costruirci un aereo intorno. non si adatta un motore a un aereo. il motore e' il componente fondamentale di un aereo (amenoche non si parli di un motoaliante) e non puo' essere adattato. integrazione di motore e cellula sono la base di un buon aereo.


il rotec da 110cv pesa oltre 100 chili. un po pesantuccio, a questo punto il vantaggio dello stellare diventa puramente estetico...

personalmente, se fossi affascinato dai vecchi motori stellari, ne monterei uno su un banco prova o su una barca, piuttosto che attaccarlo al mio aereo... ma e' solo la mia opinione personale.

i kinner o i salmson... quelli li lascerei in un museo. troppo vecchi o troppo pesanti per un ulm comunque.

quote:

Secondo voi è fattibile, a livello di costi, adattare un vecchio motore aeronautico poco potente a un ulm? io pensavo ai vecchi salmson,oppure ai kinner, perchè sono affascinato dai motori stellari e vorrei montarne uno sull'ulm che sto per cominciare a costruire.
E secondo voi si potrebbe riuscire a montare un rotec su un ulm o è troppo pesante? E cosa ne pensate di questo:
http://www.hciaviation.com/prod-r220-a.shtml
http://www.hciaviation.com/prod-r180-a.shtml
per voi è meglio il 5 o il 7 cilindri hci?
grazie





Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

115 Messaggi

Inviato il 19/06/2006 :  20:25:44  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Premetto che ho appena cominciato a costruire uno Jodel D18 da piani.Ho visto che c'era la possibilità di montare oltre ai soliti Rotax(c'è chi ha fatto la conversione, vedi annuario AS)o Jabiru o VW, anche piccoli motori stellari ormai in disuso (ho trovato i primi piani di costruzione, cha ancora specificavano quei motori, e fra glli altri c'erano le conversioni per montare un Lycosauro da 60 o 75 hp o un Continental antidiluviano da 90),e ero curioso di sapere cosa ne pensavate. A questo punto, per un aereo tutto in legno, con potenza minima per volare di 70hp, ma con motori consigliati Jabiru(2200 o 3300) e Rotax (912, 912 turbo, 914) voi cosa scegliereste? Premesso che lo Jodel non può avere velleità in alcun modo acrobatiche, quale sarebbe il motore (o i motori) ideali per una buona crociera, decollo e atterraggio in piste corte o medio corte, e in un futuro abbastanza lontano un po' di volo su campi in montagna? (tipo i campi del terntino e della valle d'aosta)

Torna all'inizio della Pagina

crono33
Advanced Member

Switzerland
10079 Messaggi

Inviato il 19/06/2006 :  21:04:48  Guarda il profilo di  Invia a crono33 un messaggio ICQ  Rispondi Citando
se anche i costruttori americani di light sport ormai vanno sul rotax come de-facto standard, un motivo ci sara'

http://www.vansaircraft.com/public/rv-12int.htm

se non ti vuoi complicare la vita, vai rotax. o VW. ma se vuoi rpestazioni, rotax ha una marcia in piu, con una bella ivoprop

quote:

Premetto che ho appena cominciato a costruire uno Jodel D18 da piani.Ho visto che c'era la possibilità di montare oltre ai soliti Rotax(c'è chi ha fatto la conversione, vedi annuario AS)o Jabiru o VW, anche piccoli motori stellari ormai in disuso (ho trovato i primi piani di costruzione, cha ancora specificavano quei motori, e fra glli altri c'erano le conversioni per montare un Lycosauro da 60 o 75 hp o un Continental antidiluviano da 90),e ero curioso di sapere cosa ne pensavate. A questo punto, per un aereo tutto in legno, con potenza minima per volare di 70hp, ma con motori consigliati Jabiru(2200 o 3300) e Rotax (912, 912 turbo, 914) voi cosa scegliereste? Premesso che lo Jodel non può avere velleità in alcun modo acrobatiche, quale sarebbe il motore (o i motori) ideali per una buona crociera, decollo e atterraggio in piste corte o medio corte, e in un futuro abbastanza lontano un po' di volo su campi in montagna? (tipo i campi del terntino e della valle d'aosta)





Torna all'inizio della Pagina

Giamosa
Advanced Member

Lombardia
3712 Messaggi

Inviato il 20/06/2006 :  00:33:31  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Anch'io stò costruendo un ulm e prima discegliere il motore le jo provate tutte.
Verificato 2 Pioneer sullo stesso campo, stesso momento, uno con Jabiru 3.3 uno con 912 100 cv.
Sui decolli non c'è storia, Jabiru in difficoltà.
In crociera Jabiru 6 cilindri rotondoe e buona sensazione.
Ma dal momento che un aereo prima di volare deve decollare...
Jabiru scartato.
Provat everificato:
BMW, pochi cavalli, Smart troppo pompato li devi frustare.
Suzuky, visto al sun'n'fun l'anno scorso, non me lo hanno fatto provare e neppure messo in moto.
Riprovato quest'anno, stessa storia.
Scartato.
Wolkswagen, troppo largo e pesante.
Così anche Subaru, Corvair, Bilsam, Raven e lycosauri vari.
Harley Davinson visto l'anno scorso, quest'anno sparito.
Scartato.
Il Wankel della Midwest fuori produzione, scartato.
I Mazda in america funzionano bene con 2 o tre stadi, con potenze anche di 350 CV. Ho chiesto se era possibile un solo stadio, potenza e pesi andavano bene, ma con un solo stadio gran parte della potenza viene assorbita dai componenti per far "girare" il motore e con due stadi non è più convenienti per i ns. ulm.
Fire interessante ma nessuno che lo produca nè in Kit nè pronto all'uso.
I prototipi neanche a parlarne.
Tanti i motivi:
- affidabilità dubbia, manutenzione introvabile, pezzi di ricambio difficilmente disponibili
- investimento senza ritorno
- risparmio inesistente
- problemi da risolversi da soli

Alla fine nella lista è rimasto solo il 912 100cv.
scelto per abbandono del campo della concorrenza.
Lo so, sembra impossibile ma anch'io mi sono dovuto ricredere.


Almeno so perchè l'ho scelto.

Ciao.
Giamosa


Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

115 Messaggi

Inviato il 20/06/2006 :  20:00:06  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
A questo punto voi cosa consigliate, il rotax 912UL, il 912 ULS o il 914(che secondo me è un po' esagerato). E cos ne pensate del Simonini Victor2? E' piccolo, leggero e ha comunque 102hp.

Torna all'inizio della Pagina

crono33
Advanced Member

Switzerland
10079 Messaggi

Inviato il 20/06/2006 :  20:47:46  Guarda il profilo di  Invia a crono33 un messaggio ICQ  Rispondi Citando
escluderei il simonini a priopri. 2 tempi, significa corti TBO, poca affidablita' e consumi elevati

rotax da 80cv, se ti basta la potenza. il 914 costa un botto e pesa di piu'.

ho sentito di un 80cv in vendita ad ozzano 8500 euro da nuovo.



quote:

A questo punto voi cosa consigliate, il rotax 912UL, il 912 ULS o il 914(che secondo me è un po' esagerato). E cos ne pensate del Simonini Victor2? E' piccolo, leggero e ha comunque 102hp.





Torna all'inizio della Pagina

Giamosa
Advanced Member

Lombardia
3712 Messaggi

Inviato il 20/06/2006 :  23:24:55  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
912 100 cv ormai è uno standard.
Il 914 costa un botto, lascerei perdere.
Se vuoi un 912 80 cv o 100cv nuovi imballati a prezzo da costruttore posso aiutarti a fartelo avere.

Nella lista fatta i 2 tempi non li ho presi considerazione.

Ma dopo tutto questo parlare, che aereo stai facendo?

Giamosa


Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

115 Messaggi

Inviato il 21/06/2006 :  11:33:13  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Sto facendo uno Jodel d18 coi flap, cappottina originale(ribassata, più piccola e aerodinamica) e carrello carenato...Cosa ne pensate?




Edited by - adesign on 21/06/2006 20:45:16
Torna all'inizio della Pagina

Ivo
Average Member

Italy
911 Messaggi

Inviato il 22/06/2006 :  08:34:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
domanda a Giamosa,
grazie per la lista della scelta motore, mi ai illuminato,
il Verner con riduttore meccanico lo avevi considerato, o lo ai messo fra i prototipi, perchè pocco difuso?

Torna all'inizio della Pagina

Giamosa
Advanced Member

Lombardia
3712 Messaggi

Inviato il 22/06/2006 :  10:10:33  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Cercavo un motore di almeno 100 cv per questo non è stato preso in considerazione.

In ogni caso la diffusione è importantissima, i pezzi di ricambio, ma sopratutto un meccanico a cui porre domande quotidiane.

Ti accorgerai che montare un motore non è cosa facile, anzi!
Già con il Rotax ci sono molti problemi che si possono risolvere guardando installazioni varie, e comunque basta chiedere in giro e troverai tonnellate di consigli, letteratura e meccanici validi.
Puoi di relo stesso per il Verner?
Quando avrai un problema, ma ne avrai più d'uno, avrai voglia di impazzire per capirne e sperimentarne la soluzione?
Stai costruendo un aereo che, per quanto già sperimentato, avrai una messa a punto da gestire, modifiche da fare e personalizzazioni e dettagli da aggiungere.
Vuoi incasinarti anche con il motore?

http://www.flydiver.com/html/comparison.htm questa la scheda di comparazionecon 912.
Al 75% Verner ha 5 Cv in più con il 50% dei consumi.
Al 100% 3 cv in più con gli stessi consumi.
Rendimento strano non ti pare?

Parliamo di prezzi:
8500 € + Iva contro 10.500 + Iva.
Risparmio € 2.000.
Un giorno quando rivenderai il tuo autocostruito con Rotax avrà un valore standard di mercato, con Verner ammesso di trovare un compratore, avrà ben altro valore.

Conclusione:
Motore non conosciuto ai più,
affidabilità e TBO: secondo fiducia data al produttore
Pezzi di ricambio: ?????
Assistenza:??????
Risparmio iniziale: € 2.000,00
Rivendita usato: Dubbia con quel motore.

Non capisco i vantaggi nè economici nè pratici a comprare il Verner.
Come vedi, ad analizzare attentamente, al Rotax purtroppo non c'è vera alternativa.

Buon lavoro.
Giamosa





Torna all'inizio della Pagina

crono33
Advanced Member

Switzerland
10079 Messaggi

Inviato il 22/06/2006 :  14:19:32  Guarda il profilo di  Invia a crono33 un messaggio ICQ  Rispondi Citando
non posso che quotare.

inoltre, sono molto critico verso questa filosofia che considera il motore come un accessorio qualunque che puo' essere deciso a piacere

un aereo andrebbe disegnato attorno a un motore ( o almeno una famiglia di motori ) e correttamente integrato

l'intrgrazione tra motore e cellula non e' semplicemente saldare un castello, imbullonarlo e poi attaccare tutti i tubi e fili

e' un lavoro lungo, complesso e noioso che presuppone che le prime 2 o 300 ore di volo siano dei tests...



quote:

Cercavo un motore di almeno 100 cv per questo non è stato preso in considerazione.

In ogni caso la diffusione è importantissima, i pezzi di ricambio, ma sopratutto un meccanico a cui porre domande quotidiane.

Ti accorgerai che montare un motore non è cosa facile, anzi!
Già con il Rotax ci sono molti problemi che si possono risolvere guardando installazioni varie, e comunque basta chiedere in giro e troverai tonnellate di consigli, letteratura e meccanici validi.
Puoi di relo stesso per il Verner?
Quando avrai un problema, ma ne avrai più d'uno, avrai voglia di impazzire per capirne e sperimentarne la soluzione?
Stai costruendo un aereo che, per quanto già sperimentato, avrai una messa a punto da gestire, modifiche da fare e personalizzazioni e dettagli da aggiungere.
Vuoi incasinarti anche con il motore?

http://www.flydiver.com/html/comparison.htm questa la scheda di comparazionecon 912.
Al 75% Verner ha 5 Cv in più con il 50% dei consumi.
Al 100% 3 cv in più con gli stessi consumi.
Rendimento strano non ti pare?

Parliamo di prezzi:
8500 € + Iva contro 10.500 + Iva.
Risparmio € 2.000.
Un giorno quando rivenderai il tuo autocostruito con Rotax avrà un valore standard di mercato, con Verner ammesso di trovare un compratore, avrà ben altro valore.

Conclusione:
Motore non conosciuto ai più,
affidabilità e TBO: secondo fiducia data al produttore
Pezzi di ricambio: ?????
Assistenza:??????
Risparmio iniziale: € 2.000,00
Rivendita usato: Dubbia con quel motore.

Non capisco i vantaggi nè economici nè pratici a comprare il Verner.
Come vedi, ad analizzare attentamente, al Rotax purtroppo non c'è vera alternativa.

Buon lavoro.
Giamosa









Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

115 Messaggi

Inviato il 22/06/2006 :  20:40:17  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Concordo in pieno con te crono, infatti io non ho nemmeno cominciato la costuzione sebbene abbia già gran parte del materiale, proprio perchè considero la scelta del motore, per un autocostuito specialmente, fondamentale e basilare. A parte che il motore influenza in modo sostanziale molte delle prestazioni del velivolo, bisogna ricordarsi che in un aeromobile il motore è il principale organo di controllo dell'altitudine e sue variazioni, perchè controlla la velocità. A livello teorico e manualistico il timone orizzontale andrebbe usato per stabilizzare l'aereo e dargli un assetto cabrato o picchiato, mentre salita e discesa andrebbero effettuate utilizzando il motore. Se si va a vedere su un manuale di meccanica del volo, anche il più semplice, ci si accorge chè l'angolo di rampa e il rateo di salita e discesa sono regolati e definiti non dall'escursione del timone, ma dalla potenza installata o dalla trazione conseguentemente generata. Se vuoi saperne di più ti posso passare un paio di slide, ma è impressionante vedere come il motore influenzi anche parametri insospettabili della condotta di volo, anche in modo indiretto...

Torna all'inizio della Pagina

Giamosa
Advanced Member

Lombardia
3712 Messaggi

Inviato il 22/06/2006 :  20:52:16  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Passa i link di questi parametri che li vediamo tutti.
Grazie.
Giamosa

Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

115 Messaggi

Inviato il 23/06/2006 :  12:16:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Giamosa purtroppo io non ho un server per caricare le formule. Ti invio comunque una serie di esercizi di meccanica del volo utili a comprendere almeno in linea di massima, i parametri dipendenti dalla potenza (e quindi dal motore) direttamente o indirettamente, e utili anche ai fini pratici. Ti invio tutto il file zip, ma penso che a voi interesseranno maggiormente i numeri 3 e 4 (mi sembr siano sul volo librato) e poi gli ultimi 7,8,9,10 sui velivoli motoelica. Tu devi fare solo la fatica di immmaginare che la velocità derivi dall'equazione Pd=(w*V*np)/E, dove E è l'efficienza alla velocità V, np l'efficienza dell'elica, V la velocità. Se vuoi altro materiale lo cerco e te lo invio (purtroppo non ho disponibile la tearia in materiale elettronico, ma se la trovo te la passo).

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Aviazione Leggera On Line - © DCA s.a.s. - P. Iva 07284580011
Snitz Forums 2000