Aviazione Leggera On Line
Aviazione Leggera On Line
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Aviazione Leggera On Line
 DISCUSSIONI GENERALI
 Firefox
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

fulbott
Average Member

Italy
790 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  15:49:38  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Naturalmente SI', Massimo, č ovvio.
Ma non esiste una soluzione certa al busillis.
Almeno, forse una ci sarebbe : acquistare un mezzo basato, manutenuto sul proprio campo di volo e di cui si conosce benissimo il proprietario. Non č il "top" ma si restringono di molto le probabilitā di una fregatura.
Ma forse te l' hanno giā scritto altri .

Fulvio.
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

674 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  16:29:41  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quale suicida decolla senza aver scaldato il motore o non fa la manutenzione?

quale manutenzione poi? l'ulm medio praticamente non ha manutenzione eccetto il motote.

atterraggi pesanti o piegano qualcosa, e allora si vede, o se no sono irrilevanti.

Citazione:
Messaggio di massimo

Ma che ne sappiamo di un aereo venduto da un privato?
Atterraggi duri o partenze a freddo piuttosto che manutenzioni approssimative....non sono da valutare con dovuta attenzione?


Torna all'inizio della Pagina

mikey4468
Advanced Member

Italy
6469 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  17:00:27  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
Tra l'altro, ieri, come al solito, ero a pranzo al Ranch e ho sentito dire dal nostro istruttore che il P92 della scuola di volo di Mezzana Bigli (almeno, mi sembra che abbia citato Mezzana) ha ben 3.850 ore, sia il motore che la cellula !


Beh, in realtā non č proprio cosė. Un paio di anni fa, infatti, il P92 č stato praticamente ricostruito dall'officina del Groppo, sostituendo praticamente tutte le parti soggette ad usura (soprattutto il carrello).

Anche il motore, non č pių quello originale, ovviamente.

Comunque la macchina non č sicuramente di primo pelo ma non lo dimostra affatto

Test to learn, learn to test
AOPA I n° 3812
I-7971 Pioneer 200 - Mezzana Bigli
Torna all'inizio della Pagina

mikey4468
Advanced Member

Italy
6469 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  17:04:52  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
quale manutenzione poi? l'ulm medio praticamente non ha manutenzione eccetto il motote


Approfitto di questa affermazione per togliermi un dubbio (non č una domanda nč polemica nč retorica ma sincera curiositā).

La stragrande maggioranza degli ULM, implementa sempre un tratto dei comandi di volo a cavi (solitamente il direzionale ed il cabra-picchia). Considerando che i cavi sono difficilmente ispezionabili per tutta la loro lunghezza, mi sono spesso chiesto, se sia opportuno prevederne una sostituzione precauzionale su base calendariale oppure oraria. La eventuale rottura di un cavo di comando, specie se del cabra picchia, mi sembra un evento piuttosto serio.

Che ne pensi GM ?

Test to learn, learn to test
AOPA I n° 3812
I-7971 Pioneer 200 - Mezzana Bigli
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

674 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  17:19:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
mah il mio flash usa cavi solo per il direzionale e sono di spessore mostruoso per il compito, il resto sono aste rigide. non mi risulta la catena comandi sia soggetta a manutenzione, e ti diro' che nel long-ez si sigillava praticamente tutto perche' la catena comandi era disegnata per durare per sempre. un sistema a cavi e carrucole non dovrebbe soffrire di usura degna di nota, ma basta guardare il manuale. ricordo che i sistemi di comando di un ULM sono sottoposti a carichi ridicoli.

ovviamente una occhiatina ogni tanto non fa mai male, ma considerando le ore dell'ULM medio, si parla di un controllo ogni qualche anno...nel caso del firefox poi, tutto e' a vista e ispezionabile in ogni momento.

in verita' in un ULM faccio fatica a trovare componenti che possano soffrire di usure, con poche eccezioni (copertoni, guarnizioni freni e poco altro) per cui tutta sta paranoia su manutenzioni mai fatte mi sembra eccessiva. tra l'altro, quasi quasi preferirei un mezzo che non e' stato soggetto a continui, inutili smontaggi e rimontaggi.

questo delle manutenzioni e' un mito che proviene probabilmente dall'AG, ma ricordo che perfino i mezzi AG, sotto altri regimi regolatori, sono sottoposti a programmi manutentivi assai piu' leggeri dei restrittivi programmi calendariali usati in EASA.

un'amico da poco ha noleggiato un C172 in colombia, forse dovreste parlare con lui a proposito delle manutenzioni :-D

Citazione:
Messaggio di mikey4468

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">quale manutenzione poi? l'ulm medio praticamente non ha manutenzione eccetto il motote


Approfitto di questa affermazione per togliermi un dubbio (non č una domanda nč polemica nč retorica ma sincera curiositā).

La stragrande maggioranza degli ULM, implementa sempre un tratto dei comandi di volo a cavi (solitamente il direzionale ed il cabra-picchia). Considerando che i cavi sono difficilmente ispezionabili per tutta la loro lunghezza, mi sono spesso chiesto, se sia opportuno prevederne una sostituzione precauzionale su base calendariale oppure oraria. La eventuale rottura di un cavo di comando, specie se del cabra picchia, mi sembra un evento piuttosto serio.

Che ne pensi GM ?

Test to learn, learn to test
AOPA I n° 3812
I-7971 Pioneer 200 - Mezzana Bigli
[/quote]
Torna all'inizio della Pagina

ardara
Advanced Member

Sardegna
2549 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  18:16:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
SI inizia a parlare di una cosa e si finesce con una altra......

Il caro amico chiedeva informazioni per l'acquisto di un usato FIREFOX.

Al caro amico rispondo quello che č stato detto dal pilota del FIREFOX 582.

Io ho avuto sotto le chiappe un FIREFOX per 10 ANNI e ti possoassicurare che fatti i controlli della velatura, dei cavi della pedaliera (non devono essere sfilacciati o molto consumati, aperto il velcro che unisce le ali e buttato uno sguardo dentro tutto puō essere in ordine.
Chiedi a GIONNY.

Se a rotto il carrello lo vedi svitando lo schienale del sedile posteriore.

Se il prezzo č buono rifare un impianto alimentazione carburante o elettrico č na strunzata.

Gavino

p.s. Parteggia per il club dei tubitelisti.

gavino bagella
Torna all'inizio della Pagina

massimo
Average Member

813 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  18:41:32  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Queste affermazioni per quanto pareri personali credo lascino stupiti i tanti che hanno appena preso l'attestato come me dove al corso gli viene spiegato che la disciplina e la regolaritā dei controlli delle manutenzioni etc.. o che anche le piccole trascuratezze portano prima o poi a un problema piu o meno importante...oppure quelli che fanno della regolare e calendariale manutenzione ordinaria e straordinaria una ragione di "vita".
Io trovo giusto ma anche affascinante anche questo aspetto della vita di un pilota(ino) quello di prendersi cura in modo totale del proprio aereo...questo aime probabilmente non toglie la possibilitā che possa accadere un qualsiasi guasto ma dovrebbe limitarlo...
Ciao

Citazione:
Messaggio di crono32

mah il mio flash usa cavi solo per il direzionale e sono di spessore mostruoso per il compito, il resto sono aste rigide. non mi risulta la catena comandi sia soggetta a manutenzione, e ti diro' che nel long-ez si sigillava praticamente tutto perche' la catena comandi era disegnata per durare per sempre. un sistema a cavi e carrucole non dovrebbe soffrire di usura degna di nota, ma basta guardare il manuale. ricordo che i sistemi di comando di un ULM sono sottoposti a carichi ridicoli.

ovviamente una occhiatina ogni tanto non fa mai male, ma considerando le ore dell'ULM medio, si parla di un controllo ogni qualche anno...nel caso del firefox poi, tutto e' a vista e ispezionabile in ogni momento.

in verita' in un ULM faccio fatica a trovare componenti che possano soffrire di usure, con poche eccezioni (copertoni, guarnizioni freni e poco altro) per cui tutta sta paranoia su manutenzioni mai fatte mi sembra eccessiva. tra l'altro, quasi quasi preferirei un mezzo che non e' stato soggetto a continui, inutili smontaggi e rimontaggi.

questo delle manutenzioni e' un mito che proviene probabilmente dall'AG, ma ricordo che perfino i mezzi AG, sotto altri regimi regolatori, sono sottoposti a programmi manutentivi assai piu' leggeri dei restrittivi programmi calendariali usati in EASA.

un'amico da poco ha noleggiato un C172 in colombia, forse dovreste parlare con lui a proposito delle manutenzioni :-D

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">Messaggio di mikey4468

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">quale manutenzione poi? l'ulm medio praticamente non ha manutenzione eccetto il motote


Approfitto di questa affermazione per togliermi un dubbio (non č una domanda nč polemica nč retorica ma sincera curiositā).

La stragrande maggioranza degli ULM, implementa sempre un tratto dei comandi di volo a cavi (solitamente il direzionale ed il cabra-picchia). Considerando che i cavi sono difficilmente ispezionabili per tutta la loro lunghezza, mi sono spesso chiesto, se sia opportuno prevederne una sostituzione precauzionale su base calendariale oppure oraria. La eventuale rottura di un cavo di comando, specie se del cabra picchia, mi sembra un evento piuttosto serio.

Che ne pensi GM ?

Test to learn, learn to test
AOPA I n° 3812
I-7971 Pioneer 200 - Mezzana Bigli
[/quote]
[/quote]

Max
Da Mezzana Bigli
Torna all'inizio della Pagina

Fabrizio
Senior Member

1849 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  18:59:49  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di massimo

Queste affermazioni per quanto pareri personali credo lascino stupiti i tanti che hanno appena preso l'attestato come me dove al corso gli viene spiegato che la disciplina e la regolaritā dei controlli delle manutenzioni etc.. o che anche le piccole trascuratezze portano prima o poi a un problema piu o meno importante...oppure quelli che fanno della regolare e calendariale manutenzione ordinaria e straordinaria una ragione di "vita".
Io trovo giusto ma anche affascinante anche questo aspetto della vita di un pilota(ino) quello di prendersi cura in modo totale del proprio aereo...questo aime probabilmente non toglie la possibilitā che possa accadere un qualsiasi guasto ma dovrebbe limitarlo...
Ciao



Concordo pienamente.
Torna all'inizio della Pagina

Fabrizio
Senior Member

1849 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  19:09:32  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di mikey4468


La stragrande maggioranza degli ULM, implementa sempre un tratto dei comandi di volo a cavi (solitamente il direzionale ed il cabra-picchia). Considerando che i cavi sono difficilmente ispezionabili per tutta la loro lunghezza, mi sono spesso chiesto, se sia opportuno prevederne una sostituzione precauzionale su base calendariale oppure oraria. La eventuale rottura di un cavo di comando, specie se del cabra picchia, mi sembra un evento piuttosto serio.





I cavi del direzionale li controllo sempre nel 1° pre-volo della giornata, quantomeno a livello di attacchi sulla pedaliera e sul timone, lungo la parte interna della fusoliera sono visibili, ma non fanno attrito da nessuna parte, per cui direi che č estremamente improbabile un cedimento, dato anche lo spessore del cavo stesso.
I rinvii meccanici della cloche sul Kitfox sono ispezionabili, sono tutti ad aste rigide e controllo (sempre nel 1° pre-volo) bulloni e coppiglie.

P.S. tra l'altro per quanto ne so, non mi risulta si sia mai rotto un cavo del direzionale, nonostante si siano verificate rotture della pedaliera, quindi credo siano estremamente robusti.

Modificato da - Fabrizio il 29/03/2009 19:17:35
Torna all'inizio della Pagina

mikey4468
Advanced Member

Italy
6469 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  19:15:55  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
Queste affermazioni per quanto pareri personali credo lascino stupiti i tanti che hanno appena preso l'attestato come me dove al corso gli viene spiegato che la disciplina e la regolaritā dei controlli delle manutenzioni etc.. o che anche le piccole trascuratezze portano prima o poi a un problema piu o meno importante...


Max, scusa, ma non ti capisco. Se leggi tutto l'intervento di Gianmarco troverai scritto anche questo:

Citazione:
ma basta guardare il manuale


che, alla fine, mi sembra una cosa ovvia e saggia. Mettersi ad ispezionare il proprio velivolo (magari producendosi in smontaggi complicati) al di fuori di quanto previsto dallo stesso costruttore, č inutile e pericoloso. Non mi sembra che al corso ti sia stato insegnato questo, no ?

Gli ULM sono macchine abbastanza semplici (beh, magari non proprio tutte) ed i controlli, soprattutto quelli prevolo, sono altrettanto semplici e rapidi. L'importante č sapere cosa guardare e cosa aspettarsi.

Test to learn, learn to test
AOPA I n° 3812
I-7971 Pioneer 200 - Mezzana Bigli
Torna all'inizio della Pagina

massimo
Average Member

813 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  21:36:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ciao Mik..nessun problema
non voglio polemizzare con te anzi...tantomeno con Crono ma
mi fa strano che proprio da te venga questa posizione.. se non sbaglio proprio da te ho appreso l'importanza a non sottovalutare niente (vedi il capitolo Swiss Cheese)per ridurre al minimo le possibilitā di incidenti..ma soprattutto la forma mentis con cui ci deve applicare..forse lho presa troppo seriamnte?


Max
Da Mezzana Bigli
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

674 Messaggi

Inviato il 29/03/2009 :  22:55:07  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
gli incidenti causati da cattiva o insufficiente manutenzione brillano per la loro pressoche totale assenza dalle statistiche.

c'e' invece chi si e' autoinflitto (o quasi) dei fuoricampo per aver ravanato eccessivamente su un motore che altrimenti andava benissimo

ti faccio una domanda che spero ti faccia pensare: secondo te capita piu spesso di decollare col copripitot dimenticato inserito o che una ape ci faccia dentro il nido?

eppure scommetto che guarderesti con sospetto un pilota che omette di usare copripitot.



Citazione:
Messaggio di massimo

Ciao Mik..nessun problema
non voglio polemizzare con te anzi...tantomeno con Crono ma
mi fa strano che proprio da te venga questa posizione.. se non sbaglio proprio da te ho appreso l'importanza a non sottovalutare niente (vedi il capitolo Swiss Cheese)per ridurre al minimo le possibilitā di incidenti..ma soprattutto la forma mentis con cui ci deve applicare..forse lho presa troppo seriamnte?


Max
Da Mezzana Bigli

Torna all'inizio della Pagina

Mariko
Advanced Member

Estero
7540 Messaggi

Inviato il 30/03/2009 :  10:33:15  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Le vespe (non le api) non fanno i nidi nei tubi di pitot proprio perchč ci si mette il copripitot.

Adesso riporto un esempio valido:
Mi č capitato di decollare con il tappo del liquido di raffreddamento chiuso male perchč, avendolo aperto per ispezionare il livello, si era spostata la guarnizione.


Ciao
Mariko
AOPA I n° 3849


attraverso il forum le lacrime non passano (Marco I.)
Torna all'inizio della Pagina

ardara
Advanced Member

Sardegna
2549 Messaggi

Inviato il 30/03/2009 :  11:20:10  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Miiiiiiiiiiikiaaaaaaaaaa.

ai miei tempi oltre le api e le vespe c'erano anche le Lambrette .....

Mi..........kia...................

gavino bagella
Torna all'inizio della Pagina

SKID
Junior Member

Lombardia
163 Messaggi

Inviato il 30/03/2009 :  11:24:28  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">
<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">Messaggio di mikey4468

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">Queste affermazioni per quanto pareri personali credo lascino stupiti i tanti che hanno appena preso l'attestato come me dove al corso gli viene spiegato che la disciplina e la regolaritā dei controlli delle manutenzioni etc.. o che anche le piccole trascuratezze portano prima o poi a un problema piu o meno importante...

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">
Max, scusa, ma non ti capisco. Se leggi tutto l'intervento di Gianmarco troverai scritto anche questo:

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">ma basta guardare il manuale

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">
che, alla fine, mi sembra una cosa ovvia e saggia. Mettersi ad ispezionare il proprio velivolo (magari producendosi in smontaggi complicati) al di fuori di quanto previsto dallo stesso costruttore, č inutile e pericoloso. Non mi sembra che al corso ti sia stato insegnato questo, no ?

Gli ULM sono macchine abbastanza semplici (beh, magari non proprio tutte) ed i controlli, soprattutto quelli prevolo, sono altrettanto semplici e rapidi. L'importante č sapere cosa guardare e cosa aspettarsi.

Test to learn, learn to test
AOPA I n° 3812
I-7971 Pioneer 200 - Mezzana Bigli



Mah!
qualcuno mi dice che sono autistico, maaaaa....
addirittura mi segno ogni volta che esco a correre quanti km faccio ed in quanto tempo.
Cosė so quanti km hanno fatto le scarpe e intorno ai 1000 le cambio.
Tutto č in una tabella di excel, cosė mi faccio le statistiche che voglio...km fatti anno per anno, media al km nel tal periodo....

Naturalmente ho tabelle simili anche per i miei mezzi di superficie, dove mi segno i tagliandi che faccio, e la spesa per i ricambi, quando e a quanti km li faccio..

Addirittura vi so dire quante ore di volo hanno i miei modelli, e quante ore la radio.
Mi segno anche ogni quante ore ricarico la radio, cosė monitoro lo stato delle batterie....

Che dite, per l'ULM ne faccio una nuova oooo vado a memoria!




Blinks....

SKID

Modificato da - SKID il 30/03/2009 11:29:12
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Aviazione Leggera On Line - © DCA s.a.s. - P. Iva 07284580011
Snitz Forums 2000