Aviazione Leggera On Line
Aviazione Leggera On Line
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Aviazione Leggera On Line
 DISCUSSIONI GENERALI
 L'ULM dei vostri sogni.
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 7

fulbott
Average Member

Italy
790 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  17:31:37  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Vergognarmi .....mahhh ! Più che dire che stavo quasi per comprarlo , il CT !
Poi, la mia domanda N°4 ( prego controllare )era riferita all'ulm ITALIANO più venduto in U.S.A. ecc ..... . In quanto alla comodità degli interni .... forse parli del P92 Echo 80cv. ( ed il primo è stato venduto 13 anni fa' e non due decenni fa') : il mio Super è comodissimo . E poi , specialmente i "due ultimi arrivi" il Sierra ed il Bravo ,non hanno certo delle linee da "scatoloni" come dicevi in un messaggio precedente riferendoti alla Tecnam ( o forse intendevi certi altri STOL ? ).
Sui pesi sono assolutamente d'accordo con te : a parte il modello base , Echo 80cv. , tutti gli altri sono davvero fuori peso !!!
Ma ,cambiando argomento , non ho avuto risposte in merito alla avio- mangiata : non vorrete mica aspettare il Meeting di Primavera ,vero ???? .
Ciao , Fulvio .

Torna all'inizio della Pagina

luigi_wilmo
Senior Member

Italy
1410 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  17:33:02  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Un ultima cosa, io, invece, vado fiero per la Tecnam, è uno dei pochi baluardi di italianità che ci sono rimasti in aeronautica non parastatali.

Non credo, poi, che non abbia fatto investimenti o abbia proposto migliorie.

Per ultimo, fare E CERTIFICARE costa tantissimo. Ipotizzare di fare un bimotore (derivante dal P68, ma sempre "from scratch") e certificarlo, è un atto di coraggio e investimento non indifferente.
Fare uno dei primi retrattili (RG), migliorare l'esistente, è sempre un investimento.
Il Sierra che ho avuto modo di provare bene mi è piaciuto tantissimo, forse non più il padre di famiglia, ma veramente divertente.

Che poi sia giusto o meno farlo non lo so, ma investimenti ne fanno.

A costo di andare a vedere il bilancio... :-))))

Luigi


Torna all'inizio della Pagina

Giamosa
Advanced Member

Lombardia
3712 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  17:45:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Fullbot , il vergongnarsi non era riferito a te.
Mettevo in evidentza che quando si fanno i confronti non bisogna far finta che l'avversario abbia solo difetti.
Scusami se te l'ho fatto pensare.

Si l'ulm italiano piu' venduto negli states è Tecnam ma respirando un clima Europeo mi è sfuggito.
Ho provato il Bravo, mi è sembrato completamente un altra macchina rispetto al P92 e finalmente anche piu' veloce.
Ma rimane un vecchio progetto, e la cabina stretta, come del resto la maggior parte degli ulm.
Investimenti in tecnologia.....ZERO.


La mangiata se volete ve la offro io a Mont st Michel o dintorni dal momento che sono ancora qui.
Posto tristissimo in inverno, pioggia, 90 sec di sole, pioggia, e cosi' via.
L'Italia? Se non fossi italiano verrei a vivere proprio li'.

Ciao.
Giamosa.






Torna all'inizio della Pagina

Giamosa
Advanced Member

Lombardia
3712 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  17:57:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Anch'io vado fiero della Tecnam come italiano, peccato che il prodotto sia rimasto aggrappato al nome.

Dalle notizie che ho e dal prodotto venduto non vedo tecnologia.
Con il Bravo hanno finalmente tolto i montanti, sul bordo d'attacco hanno utilizzato rivetti "aerodinamici".
Mi è sfuggito qualcos'altro?

In merito all'RG hanno fatto una figuraccia.
Sul Sierra ho montato un autopilota ed ho fatto un volo officina di una mezzoretta.
Non credo di essere in grado di dare giudizi.

Le certificazioni costano ma a noi interessa l'ulm.

Comunque parlavo di investimenti in tecnologia, che poi significa trasferire sul prodotto.

Una bella discussione, ma come vedi mancano gli argomenti per sostenere il nostro prodotto.
Che peccato!

Giamosa





Luigi



Torna all'inizio della Pagina

crono33
Advanced Member

Switzerland
9983 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  18:12:40  Guarda il profilo di  Invia a crono33 un messaggio ICQ  Rispondi Citando
quanto costano i vari P92?

perche il prezzo e' anche lui una variabile da considerare

il bravo, quello senza montanti, e' orroroso, come direbbe Nuria.
e veramente sembra un cessna ristretto e senza montanti

a rischio di sembrare monotono, ribadisco: una ottima macchina e onesta, ma niente di speciale. sara' anche per quello che vende bene...


Torna all'inizio della Pagina

GN43
Junior Member

Italy
170 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  18:25:02  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Interessante discussione per chi, come lo scrivente,ha da prendere una decisione.
Però!
Mi sembra sia stato trascurato un aspetto importante.
I prodotti Tecnam e i CT sono sicuramenti eccellenti e su questo tutti sono daccordo, ma proprio per questo non sono forse un tantino sopravvalutati?
Sia nel nuovo che nell'usato.
Vero che l'argomento è l'ULM dei sogni, ma quando si va sul pratico è importante anche raccogliere notizie ed esperienze su prodotti meno blasonati.
Per esempio in questo momento l'Aero Andina con i suoi MXP sembra offrire un ottimo rapporto prezzo prestazioni.
Qualcuno ha qualche esperienza?
Nella mia zona (Sicilia, parte più bassa) se ne vedono parecchi (relativamente al numero di macchine complessivo che non è molto elevato) e gli utilizzatori sembrano soddisfatti.
In particolare ho provato l'MXP 1000 Tayrona e sembra una splendida macchina.
Un particolare che a me sembra strano: nell'annuario AS 2006 per lo stesso è riportato il prezzo di 59.544 euro, nella pagina di reclame sempre di As di dicembre il prezzo full optional di 49.044.
Differenza forse il primo è il turbo (115 hp) ed il secondo è il 100 hp, ma mi sembra ugualmente una differenza troppo elevata, essendo entrambi i prezzi iva inclusa.

Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

luigi_wilmo
Senior Member

Italy
1410 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  18:27:17  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Mi viene il dubbio (chissà ho la coda di paglia), ti riferivi a me?
No, perchè senno facciamo i conti (separati) al ristorante...:-)))

Nel suo piccolo Tecnam ha fatto un capolavoro, costruire e fare ciò che ha sempre fatto: lavorazioni in alluminio.

Non è un caso che chi fa ULM/LSA in composito, una volta (o ancora adesso) fanno (o facevano) alianti o altre lavorazioni in composito.

Resta il fatto che per tradizione, realtà, furbizia, abilità commerciale e chi più ne ha ne metta, la Tecnam vende tantissimo ed anche in Spagna, Nuova Zelanda, Australia... insomma tutto quello che vuoi, ma ritengo riduttivo non considerare fiore all'occhiello una azienda che fa così tanti mezzi andando sul mercato da quasi 0.

A me il CT piace, eravamo insieme al rappresentante nell'ultimo dalle Alpi all'Etna, è un gran mezzo.
Non ho idea di quanto costi, ma così a occhio se costasse come il Sierra, prenderei mille volte quello, ma ripeto è un "de gustibus" (e un amore per l'ala bassa), che differenza ci sarà di velocità 20 Km/h in crociera?
Che differenza di autonomia?
Comfort? Caspita io il 90% del tempo volo solo! (e tu?)

Per girare ho visto che è più l'attitudine del pilota che la prestazione del mezzo.

Torna all'inizio della Pagina

marioplano
Average Member

Italy
524 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  18:59:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:

Interessante discussione per chi, come lo scrivente,ha da prendere una decisione.
Però!
Mi sembra sia stato trascurato un aspetto importante.
I prodotti Tecnam e i CT sono sicuramenti eccellenti e su questo tutti sono daccordo, ma proprio per questo non sono forse un tantino sopravvalutati?
Sia nel nuovo che nell'usato.
Vero che l'argomento è l'ULM dei sogni, ma quando si va sul pratico è importante anche raccogliere notizie ed esperienze su prodotti meno blasonati.
Per esempio in questo momento l'Aero Andina con i suoi MXP sembra offrire un ottimo rapporto prezzo prestazioni.
Qualcuno ha qualche esperienza?
Nella mia zona (Sicilia, parte più bassa) se ne vedono parecchi (relativamente al numero di macchine complessivo che non è molto elevato) e gli utilizzatori sembrano soddisfatti.
In particolare ho provato l'MXP 1000 Tayrona e sembra una splendida macchina.
Un particolare che a me sembra strano: nell'annuario AS 2006 per lo stesso è riportato il prezzo di 59.544 euro, nella pagina di reclame sempre di As di dicembre il prezzo full optional di 49.044.
Differenza forse il primo è il turbo (115 hp) ed il secondo è il 100 hp, ma mi sembra ugualmente una differenza troppo elevata, essendo entrambi i prezzi iva inclusa.

Giovanni



Se non ricordo male nell'annuario c'era stato un errore sul prezzo del Tayrona, infatti nel numero successivo di AS c'è una nota di rettifica.
ciao,


M.
Torna all'inizio della Pagina

ren
Average Member

892 Messaggi

Inviato il 06/12/2006 :  23:09:31  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Per Giamosa
La tua esperienza e conoscenza è motivo di stima nei tuoi confronti.
Ma permettimi di farmi capire, la tecnologia a cui ti riferisci è forse la copia "pulita o sporca" dello Storch ed il risultato dei famosi 10/20 km in più rovesciando i flap "negativi 12%" il serbatoio più grande ed il fatto di non provarci per evitare figuracce con il carrello retrattile, e poi?
Sempre più interessante questo forum ciao a tutti.

Torna all'inizio della Pagina

crono33
Advanced Member

Switzerland
9983 Messaggi

Inviato il 07/12/2006 :  08:18:51  Guarda il profilo di  Invia a crono33 un messaggio ICQ  Rispondi Citando
he, bastassero 12 gradi di flap negativo per passare da 150 a 230kmh...

stoch e ct si assomigliano solo se li guardi da molto lontano

quote:

Per Giamosa
La tua esperienza e conoscenza è motivo di stima nei tuoi confronti.
Ma permettimi di farmi capire, la tecnologia a cui ti riferisci è forse la copia "pulita o sporca" dello Storch ed il risultato dei famosi 10/20 km in più rovesciando i flap "negativi 12%" il serbatoio più grande ed il fatto di non provarci per evitare figuracce con il carrello retrattile, e poi?
Sempre più interessante questo forum ciao a tutti.





Torna all'inizio della Pagina

ren
Average Member

892 Messaggi

Inviato il 07/12/2006 :  14:00:37  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Con il dimostratore e la sua dichiarazione in prova " con i flap neutri é esttamente un P92" tenendo presente che i flap negativi li usi solo in assenza di turbolenza e poi chiaramentte nel raid Alpi/Etna.
Ciao Ren
citazione:
he, bastassero 12 gradi di flap negativo per passare da 150 a 230kmh...

stoch e ct si assomigliano solo se li guardi da molto lontano


quote:


Torna all'inizio della Pagina

crono33
Advanced Member

Switzerland
9983 Messaggi

Inviato il 07/12/2006 :  14:35:37  Guarda il profilo di  Invia a crono33 un messaggio ICQ  Rispondi Citando
scusa ma tu che aerei vendi? :-D


quote:

Con il dimostratore e la sua dichiarazione in prova " con i flap neutri é esttamente un P92" tenendo presente che i flap negativi li usi solo in assenza di turbolenza e poi chiaramentte nel raid Alpi/Etna.
Ciao Ren
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>citazione:<hr height=1 noshade id=quote>he, bastassero 12 gradi di flap negativo per passare da 150 a 230kmh...

stoch e ct si assomigliano solo se li guardi da molto lontano


quote:



[/quote]

Torna all'inizio della Pagina

Giamosa
Advanced Member

Lombardia
3712 Messaggi

Inviato il 07/12/2006 :  17:13:51  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ren non mettermi in imbarazzo ti prego!

Per risponderti saro' un po' noioso ma cerchero' di essere molto pratico. Per gli approfondimenti rifatevi a internet e/o libri.

Per tecnologia intendo l'utilizzo e l'aggiornamento delle conoscenze aerodinamiche.

1-Il profilo alare del CT è laminare e per ottenerlo devi avere una lavorazione dell'ala che non ammette grandi tolleranze.
In sostanza ci vuole una grande precisione.
Sono profili che utilizzano alianti e pochissimi ulm ala bassa performanti di ultima generazione.
Tutti gli altri hanno profili turbolenti.
2 - Lo svergolamento dell'ala normalmente è di 2/3 gradi, ma anche di piu, e se da una parte ci aiuta nello stallo, dall'altra si paga in resistenza aerodinamica.
Lo svergolamento sul CT grazie al profilo non esiste.
3 - I montanti alari sono una gran bella invenzione perchè in realtà l'ala scarica le forze sulla parte inferiore della fusoliera.Ma ad una semplicità di costruzione si contrappone un aumento di peso e sopratutto di resistenza aerodinaica notevole, che con i doppi montanti e addirittura i rompitratta arriva a livelli molto alti.
Il CT ha il longherone di ogni semiala innestato nella fusoliera ed è un grosso lavoro progettuale ma che paga in termini di minor resistenza.
4 - I flap e gli alettoni sono soffiati, come quelli di molti ulm performanti, ma durante la discesa anche gli alettoni scendono di parecchi gradi funzionando da flaperoni.
5 - Durante la crociera sia i flap che gli alettoni vanno a -12° riducento la resistenza.
5 - Il parabrezza è integrato e parte della struttura portante, un materiale particolare realizzato in svizzera. Normalmente invece il parabrebba è solo "appoggiato" alla struttura.
6 - La coda cosi' sottile rispetto alla cabina è a "recupero di pressione" significa che il disegno è ottimizzzato per inviare il massimo flusso alla coda.
7 - Il musetto molto corto, che a me non piace, è disegnato in galleria del vento per ottimizzare l'ingresso nell'aria.
8 - Le winglet, estremità alari, sono verso il basso per migliorare il comportamento alle basse velocità.
9 - Quei triangolini montati sul bordo d'attacco vicino alla radice alare, servono come antistallo.

Non voglio continuare perchè sento già sbadigli a non finire.
Pero', hai visto quante cose che non si colgono al primo sguardo?Come vedi per ottenere quelle prestazioni è stato fatto un lavoro progettuale molto attento.
La sommatoria di tutti questi particolari ha permesso di avere una cabina enorme e nonostante questo abbia aumentato la superficie bagnata (quella esposta all'aria) risulta il piu' veloce in assoluto.
Lo Storch? Ma il CT deriva dallo Storch, erano gli stessi venditori che poi si sono messi in proprio ma hanno mantenuto l'idea di un ovetto. Solo l'idea perchè i due mezzi non hanno nulla in comune.
Tutta questa tecnologia non la trovate tutta insieme in nessun aereo se non il CT.
Quando l'ho scelto, 4 anni fa, non sapevo tutte queste cose, avevo solo intuito che era un bell'aereo.
Nessun merito mi è solo andata bene.

Ragazzi mi spiace dirlo , e sottolineo mi spiace, ma i tedeschi sono avanti.
Come al solito!

Ciao.
Giamosa.




Mi sembra profili che trovi sugli altri di un ala alta normalmente sono turbolenti e solo su macchine t raramente
profilo alare con tolleranze molto basse.

Lo svergolamento dell'ala, di 2-3 o piu' gradi

Per Giamosa
La tua esperienza e conoscenza è motivo di stima nei tuoi confronti.
Ma permettimi di farmi capire, la tecnologia a cui ti riferisci è forse la copia "pulita o sporca" dello Storch ed il risultato dei famosi 10/20 km in più rovesciando i flap "negativi 12%" il serbatoio più grande ed il fatto di non provarci per evitare figuracce con il carrello retrattile, e poi?
Sempre più interessante questo forum ciao a tutti.

Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

54 Messaggi

Inviato il 07/12/2006 :  18:22:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Potrebbe essere questo l'aereo dei sogni? :))
Il più piccolo bimotore al mondo!!
www.flight.cz/cricri

Torna all'inizio della Pagina

ren
Average Member

892 Messaggi

Inviato il 07/12/2006 :  21:54:11  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
No non vendo niente e faccio tutto un'altro tipo di lavoro.
Solo che prima di acquistare il mezzo ho voluto provare alcuni modelli tutti evoluti sui 200km di media , solo che non ho riscontrato sul CT tutta quella tecnologia e innovazione o meglio definita come UNICA "a parte i giudizi tecnici di Giamosa ", anzi ho trovato dei mezzi che atterrano in molto meno spazo, oppure altri che te ne freghi del VA ecc. Però d'altro canto è anche vero che con dei giri prova non si può dare delle grandi valutazioni a delle macchine così complesse. Però sento che ognuno più usa la sua macchina e più l'apprezza, è come l'auto per me meglio della Mercedes non esiste, Davide non la confronta neanche con un BMW, Claudio non fa un viaggio se non è a bordo saab ecc.

Un saluto a tutti e......con invidia per i tuoi viaggi Giamosa , ma non meno Pieri e company per dove sono e con la speranza di trovare il tempo per qualche giro all'estero.

citazione:
scusa ma tu che aerei vendi? :-D


Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 7 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Aviazione Leggera On Line - © DCA s.a.s. - P. Iva 07284580011
Snitz Forums 2000